Veterinario

Il dottor Pieri Diego si è laureato in medicina veterinaria presso l’Università degli Studi di Pisa nel 1997 e nello stesso anno è stato abilitato alla professione di veterinario.
Ha sempre svolto la sua attività come libero professionista pur lavorando in convenzione  con il servizio veterinario (ASL) dal 1998 al 2006 in sanità animale. Al momento si occupa sia di animali da compagnia che da reddito, compresi i camelidi del Nuovo Mondo (lama, alpaca), per i quali ha iniziato ad interessarsi già nel 1997 e la cui formazione professionale proviene sia da esperienze pratiche sul campo che dalla frequenza di giornate di studio anche all’estero .
Inoltre è in contatto con colleghi esperti a livello nazionale ed internazionale.

 

BODY CONDITION SCORING 

Introduzione

Il controllo del peso nell’ alpaca è una pratica basilare per tenere monitorati stato clinico e nutrizionale degli animali. In generale, gli individui magri sono più suscettibili a malattie infettive e parassitarie, e possono più facilmente incorrere in problemi riproduttivi (morti embrionali ecc.).

Nelle femmine si può osservare un calo di produzione di latte: come conseguenza ci saranno cría deboli e sottonutriti.

D’altro canto, animali obesi possono con maggiore frequenza presentare ipofertilità. La pratica del controllo del peso andrebbe adottata periodicamente, dal momento che in queste specie le variazioni sono mascherate dal mantello: alla sola osservazione, un animale molto magro può apparire in ottimo stato!

Non sempre si ha a disposizione una pesa per animali, perciò la valutazione può essere indirettamente svolta con il metodo del Body Condition Scoring (BCS).

Cos’è il BCS

Il Body Condition Scoring è una tecnica obiettiva, veloce ed economica, che si può utilizzare in concomitanza con altre pratiche zootecniche di routine (es. vaccinazioni, tosa ecc). Si basa sulla palpazione della regione lombare della colonna vertebrale e sull’assegnazione di un punteggio da 1 a 5 (1= animale molto magro, 5=animale obeso), con l’impiego di mezzi punti per le situazioni intermedie. Lo stato ideale si ritrova in animali con punteggio compreso tra 2,5 e 3,5.

Metodo

Viene palpata la regione lombare della colonna vertebrale. Si valutano, in definitiva, la massa muscolare e il deposito di grasso compresi tra le prominenze ossee del processo spinoso e di quello trasverso delle vertebre lombari. A seconda di quanto sono evidenti queste sporgenze, al tatto, e dell’inclinazione dell’angolo tra i due processi, è possibile attribuire il punteggio.

Nella pratica:

  1. ci si posiziona di fianco all’animale;
  2. si palpa la zona lombare della colonna vertebrale (posteriormente all’ultima costa, fig.1): si comprende il processo spinoso tra pollice e medio e si fanno scorrere le dita fino ai margini del processo trasverso (fig.2);
  3. Si stabilisce il punteggio (fig. 3).

 Quando misurare il BCS (Dieta)

Obesità: legata ad un eccesso di nutrizione, soprattutto se si somministrano concentrati.

Figura 1: zona di misurazione del BCS, vertebre lombari

Figura 2

EnglishFrenchGermanItalian